Occorre una certificazione per esercitare come Coach?

Nel nostro paese non è necessaria.

Questo perché l’attività di Coach è disciplinata, in Italia, dalla Legge 14 gennaio 2013, n. 4 (Disposizioni in materia di professioni non organizzate) che dispone che “l’esercizio della professione è libero e fondato sull’autonomia, sulle competenze e sull’indipendenza di giudizio intellettuale e tecnica, nel rispetto dei principi di buona fede, dell’affidamento del pubblico e della clientela, della correttezza, dell’ampliamento e della specializzazione dell’offerta dei servizi, della responsabilità del professionista” (Art. 1, c. 4, L. 4/2013).

Unico obbligo è inserire nei vari documenti la dicitura “Disciplinato ai sensi della legge 14 gennaio 2013, n.4 (G.U. 26 gennaio 2013, n. 22)”.